Contributi per la mobilità elettrica.

REGIONE BASILICATA. Contributi per la mobilità elettrica in favore delle PMI operanti nel settore turistico della Basilicata.

Il bando intende favorire la transizione ecologica attraverso il ricorso alla mobilità elettrica, mediante la concessione di contributi a micro, piccole e medie imprese operanti nel settore del trasporto di passeggeri dell’ultimo miglio (taxi e NCC), del noleggio a breve e a brevissimo termine (car sharing e noleggio a breve termine di auto e veicoli con pedalata assistita), dell’ospitalità turistica, delle agenzie di viaggio della ristorazione, finalizzati all’acquisto di veicoli strumentali all’attività svolta.

Soggetti beneficiari

Possono accedere all’agevolazione le micro, piccole e medie imprese che, alla data di erogazione del contributo, abbiano una sede operativa nel territorio della Regione Basilicata e risultino in possesso di uno dei seguenti codici ATECO:

  • 49.32.10 – Trasporto con taxi
  • 49.32.20 – Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
  • 77.11.00 – Noleggio di autovetture ed autoveicoli leggeri
  • 77.21.01 – Noleggio di biciclette (per pedalata assistita)
  • 55.10.00 – Alberghi
  • 55.20.10 – Villaggi turistici
  • 55.20.30 – Rifugi di montagna
  • 55.20.51 – Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
  • 55.20.52 – Attività di alloggio connesse alle aziende agricole
  • 56.10.11 – Ristorazione con somministrazione
  • 79.01.00 Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator

I titolari di licenza di Taxi o NCC possono anche essere persone fisiche senza Partita IVA, se hanno conferito la licenza ad una società/cooperativa per lo svolgimento dell’attività. La licenza deve, in ogni caso, essere stata rilasciata da un Comune della Basilicata già alla data di presentazione della domanda.

I soggetti che svolgono attività di alloggio e ristorazione, le agenzie di viaggio e i tour operator possono accedere alle agevolazioni solo nel caso in cui i veicoli siano strumentali all’attività ed utilizzati esclusivamente per il trasporto gratuito dei propri clienti.

Tipologia di spese ammissibili 

Sono ammissibili ad agevolazione gli investimenti che prevedono l’acquisto di minimo 1 e massimo 5 veicoli a motore esclusivamente elettrico, nuovi di fabbrica, rientranti in una delle seguenti tipologie:

  • categoria L5e: veicoli a tre ruote simmetriche rispetto all’asse longitudinale mediano, la cui velocità massima di costruzione supera i 45 km/h, con almeno 4 posti a sedere incluso il conducente;
  • categoria M1: veicoli a motore ed aventi almeno quattro ruote, destinati al trasporto di persone, aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente.

E’ altresì ammissibile l’acquisto di biciclette a pedalata assistita (epac), nuove di fabbrica, solo da parte di soggetti che svolgono attività di noleggio di biciclette e l’acquisto riguardi un numero minimo di 5 biciclette.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo concedibile è pari al 50% del costo sostenuto (al netto di IPT e messa su strada), con un massimo di:

  • € 15.000 per veicolo, in caso di veicoli elettrici L5e e M1 (max 5 veicoli);
  • € 15.000 complessivi per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita (min 5 biciclette).

La dotazione finanziaria complessiva è pari € 1.114.918,49 e potrà essere incrementata da eventuali altre risorse regionali, nazionali o comunitarie che dovessero rendersi disponibili.

Scadenza

Le domande di contributo potranno essere inviate dalle ore 8:00 del 16/08/2022 alle ore 18:00 del 15/09/2022. I contributi saranno assegnati sulla base di una graduatoria che terrà conto dei punteggi individuati nel bando.

Contattaci per ulteriori informazioni sulla misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.